Cosa fa un’agenzia di comunicazione

//Cosa fa un’agenzia di comunicazione

Cosa fa un’agenzia di comunicazione

Che cosa fa un’agenzia di comunicazione: fa molte cose, certamente, e molto dipende anche dal tipo di agenzia. Dal punto di vista, per così dire, pubblico, le agenzie di comunicazione si occupano soprattutto di far conoscere le aziende ai clienti. Prima dell’era di internet, e anche dopo, tramite i sistemi di promozione tradizionali, quindi la pubblicità televisiva e radiofonica, la cartellonistica, i manifesti stradali, nonché l’immagine coordinata dell’azienda (carta da lettere e biglietti da visita, brochure, volantini, oggettistica promozionale etc.) e la pubblicità cosiddetta “below the line”, che può comprendere la sponsorizzazione di eventi, le relazioni pubbliche, il direct marketing.

Con Internet sono cambiati i vettori della comunicazione: se un tempo per una piccola azienda era quasi impossibile promuoversi senza un dispendio di mezzi imponenti e sproporzionati ai suoi fatturati, l’era di internet ha, in un certo senso, democraticizzato la competizione, fornendo anche alle piccole aziende strumenti di comunicazione molto efficaci e relativamente economici.

Questo per quanto riguarda i mezzi.

Cosa fa un’agenzia di comunicazione: comprendere l’identità

Tuttavia, anche con l’avvento di Internet, non è cambiata la funzione principale di un’agenzia di comunicazione che è quella di prendersi cura dell’immagine di un cliente e di trasmettere questa immagine ai potenziali consumatori. In sostanza la principale capacità di un’agenzia è comprendere il cliente analizzandone le caratteristiche, cercando di comprenderne profondamente la storia, il carattere, la mission e la visione che ha del proprio futuro.

Una volta compresa l’identità dell’azienda, l’agenzia dovrà analizzare i punti di forza e debolezza, qual è il plus che distingue il cliente dai suoi competitor, per poi trasmettere al pubblico un’immagine coerente con la realtà dell’azienda stessa. Non si può non comunicare e non si può comunicare che la realtà: questo punto è diventato particolarmente evidente dall’avvento di Internet. Il rapporto stretto creato dai social fra azienda e consumatore e i moltissimi punti di contatto sono certo un vantaggio tuttavia anche eventuali contraddizioni diventano più macroscopiche e vengono moltiplicate dalla velocità della comunicazione sul web.

Cosa fa una web agency

In agenzia ci sono una serie di figure chiave, in primo luogo l’art director che sovrintende tutta la produzione dei collaboratori per garantire ai risultati stile e coerenza. Lavora a stretto contatto con l’account che, per primo, ha contatto con l’azienda cliente e per primo raccoglie le informazioni necessarie per le successive fasi del progetto di comunicazione. Account e art director collaborano per “leggere” e analizzare le caratteristiche del potenziale cliente. Sia l’account sia l’art director sia altre figure professionali come, per esempio il digital strategist, svolgono la necessaria azione di benchmark, quindi la valutazione delle caratteristiche precipue e delle attività dell’azienda cliente rispetto ai competitor. Da quest’analisi scaturisce anche una maggiore comprensione della vision e mission dell’azienda, specialmente se è un’azienda con una lunga storia, di tradizione, e la capacità, quindi, di metterne in evidenza i punti di forza e di debolezza per poi trasmettere e promuovere la corretta immagine dell’azienda al mondo.

Una figura fondamentale in una web agency è sicuramente il web master, cioè colui che amministra ogni presenza sul web del cliente, sia al momento della pubblicazione on line, sia dopo, occupandosi quindi del corretto funzionamento di ogni canale.

Ci sono poi il social media strategist e il social media manager che, rispettivamente, sviluppano e curano, per ogni cliente e per ogni canale, un programma editoriale generalmente annuale che prevede la pubblicazione di post su Facebook, Instagram e altri social: questo per creare coi clienti, potenziali o acquisiti, un dialogo serrato, una relazione quasi umana. Il senso è quello di creare un pubblico non solo di follower ma di fan, che seguano l’azienda e la promuovano presso i loro conoscenti “analogici” e digitali.

I grafici web si occupano della creatività visiva di tutte le comunicazioni coerentemente con le strategie messe a punto, e sono responsabili della bellezza della comunicazione, ma anche della sua efficacia e funzionalità su ogni canale, che siano post sui social, advertising su Google, video su YouTube.

In tutte le fasi della creatività, i grafici e i social media manager sono accompagnati dal lavoro del copy writer, che scrive i testi che saranno abbinati alle creatività grafiche sui vari canali. L’armonia fra grafica e testo è fondamentale per una buona comunicazione.

In sintesi, quindi, un’agenzia di comunicazione crea la strategia di comunicazione che servirà all’azienda per raggiungere il proprio mercato target attraverso vari mezzi e definisce quindi l’intera gamma di attività che l’azienda metterà in atto per far conoscere i propri prodotti/servizi, per farli apprezzare e, ovviamente, vendere.

Nell’era dei social, l’azienda non può presumere dal basare le proprie azioni di marketing sulle possibilità di dialogare con i clienti, imparare i loro gusti, comprendere le loro necessità e diventare quindi, come si dice, un’azienda customer oriented. Molte nuove strategie di marketing, come quelle effettuate con influencer, referral e mini-influencer, si basano proprio sul trasformare il pubblico in attore dei cambiamenti dell’azienda. Se ne sono visti molti esempi: a causa della crescente attenzione alle tematiche ecologiste, molti marchi dell’alta moda italiana non producono più capi in pelliccia. Sulla spinta delle crescenti istanze sociali, molte aziende si sono ristrutturare per diventare solidali e garantire equi compensi e trattamenti ai lavoratori, anche se delocalizzati rispetto alla sede dell’azienda.

L’agenzia di comunicazione dev’essere quindi capace di mettersi in ascolto e farlo quotidianamente, per poter trasmettere all’azienda gli imput dei consumatori, che serviranno all’azienda per intervenire efficacemente sulle politiche aziendali, dal marketing alla produzione.

By |2020-04-30T11:02:02+00:00aprile 27th, 2020|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
WhatsApp Chatta con noi
Chiama
Dove siamo
PORTFOLIO