Facebook dating: le relazioni al tempo del Covid

//Facebook dating: le relazioni al tempo del Covid

Facebook dating: le relazioni al tempo del Covid

Triste ironia: il 22 ottobre è sbarcato in Italia Facebook Dating, il servizio per fare amicizia o trovare l’amore sul web. E dire che Facebook il distanziamento sociale era riuscito a crearlo in tempi non sospetti. Disfatti gli epicentri del vivere collettivo, i social media hanno creato nuovi gruppi sociali, nuove tribù, unite dal pensiero ma distanziate geograficamente 

Sembrava un presentimento di ciò che sta avvenendo adesso nel mondo: distanti ma unitidistanziamento sociale e distanziamento social. In fondo ci eravamo abituati: perché uscire a prendere una birra con gli amici se di amici con cui chiacchierare, su Facebook ne abbiamo a migliaia e la birra ce la possiamo bere a casa nostra? 

social, contrariamente al pensiero comune, hanno aggravato l’isolamento perché dell’amicizia, dei contatti delle relazioni sociali sono solamente una rappresentazione. Ora, in tempi in cui non ci si può nemmeno stringere la mano, arriva Facebook dating: beninteso, gli incontri, quelli veri, sono da rimandare a data da destinarsi ma è pur vero che ci sarà tutto il tempo per conoscersi molto bene, a meno che non si creino profili falsi appositamente per avvicinare e attirare persone che con noi non hanno niente in comune. 

La cosa migliore di Facebook dating è che è già in Facebook, non è una app in più da scaricare. Basta scaricare l’aggiornamento ed eccola lì, col suo bel cuoricino. 

Naturalmente, se già abbiamo un account, prenderà alcuni dei dati che abbiamo rilasciato nel profilo “normale”: alcuni non si possono modificare, come nome ed età, altri invece, città, professione, titoli professionali, aziende in cui si lavora possono essere modificatiPuò essere modificata anche l’identità di genere, il che si presterebbe a molte riflessioni. 

Facebook dating: regole chiare, per chi vuole rispettarle 

Ma veniamo al dunque. 

Facebook dating sembra particolarmente attento alla privacy, infatti, i tuoi amici su Facebook non potranno vedere che ci sei entrato. Potranno vederti solo gli utenti di dating. Lo dice espressamente il social in due schermate: 

Non ti suggeriremo i tuoi amici di Facebook attuali all’interno di Dating né li avviseremo che hai effettuato l’iscrizione” 

Chiunque si iscriva a Dating potrà vedere il tuo profilo, tranne i tuoi attuali amici di Facebook e le persone che hai bloccato”. 

D’altra parte, se preferisci, tramite le impostazioni della privacy potrai decidere se il servizio può o non può suggerirti amici. 

Il cuore dell’applicazione è naturalmente la ricerca, il dating. Intanto potrai scegliere se cercare uomini, donne o entrambi e potrai specificare se cerchi una relazione stabile, una conoscenza occasionale, un’amicizia eccetera. 

Una riflessione: su altri strumenti di dating, per esempio Meetic, per quanto lo si scriva apertamente nella propria descrizione, è per lo più impossibile convincere gli utenti che la donna che li ha colpiti non cerca l’amore ma solo, per esempio, un compagno per il trekking. In mancanza della funzione “polverizzarli via dal web” l’unico modo per convincerli è bloccarli. D’altra parte, questo accade anche con WhatsAppMessenger e persino con l’innocuo Telegram. 

Con Facebook Dating si dichiarano chiaramente le proprie intenzioni (e si spera siano quelle vere) ma non esiste alcun sistema di protezione, che so, un algoritmo che individui “lemmi” non in linea: al primo “sei bellissima” ci vorrebbe un banner, alla domanda “sei fidanzata”, dovrebbe patire la polverizzazione. L’unico sistema di fermarli è il classico blocco. Niente di nuovo, quindi. 

Facebook dating: conoscersi per amarsi. O forse no 

Interessante la geolocalizzazione, che ci permetterà di entrare in contatto con persone che abitano abbastanza vicino a noi oppure lontanissimo, se ci piacciono la segretezza e i viaggi. Ci sono poi le domande secondarie (ma nemmeno troppo) su figli, amore per gli animali, amore per la buona tavola; se si è bevitori o astemi, fumatori o no. Domande non molto secondarie dal momento che un incontro che non rispetti questi particolari potrebbe trasformarsi in un vero incubo. 

Infine, il servizio chiede la tua migliore fotografia. Se sei alla ricerca dell’amore, metticela; in caso contrario, è consigliabile usare una foto molto, molto neutra, per evitare di attirare attenzioni indesiderate. 

Questa recensione vi sembra pessimisticaÈ basata sull’esperienza in social di tutti i generi. Perché è vero che Facebook Dating invita all’educazione e al rispetto ma Telegram non invita all’insulto o all’oscenità…eppure. 

 

By |2020-11-03T15:34:23+01:00Novembre 9th, 2020|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
WhatsApp Chatta con noi
Chiama
Dove siamo
PORTFOLIO