Google Ads: cos’è e come funziona

/, World/Google Ads: cos’è e come funziona

Google Ads: cos’è e come funziona

Google Ads è la piattaforma creata in Google per promuovere marchi, siti Web, prodotti e altre operazioni commerciali con facilità e una spesa relativamente bassa.

Una campagna pubblicitaria su Google ADS si piò definire come una serie di annunci pubblicitari, di testo, visivi eccetera divulgati dal motore di ricerca su Google, ovviamente, ma anche su tutte le piattaforme proprietarie, come gmail, YouTube, etc. oppure su una rete di siti partner (annunci display).

Google Ads è uno strumento ultrapotente e in costante sviluppo ed effettivamente google lavora incessantemente sullo sviluppo di nuove metodologie per garantire un investimento pubblicitario di sicuro effetto.

Naturalmente, nonostante la parvenza di semplicità, pianificare una campagna su Google Ads non è per tutti: è vero che il budget è costantemente sotto controllo ma l’improvvisazione porta pochi risultati.

Vediamo quindi di capire bene come funziona e come pensare la campagna prima di spedirla su Google Ads.

Gli annunci Google Ads: i formati

Vedremo per prima cosa sono concretamente gli annunci Google, così da comprendere quale meglio si adatta al tuo obiettivo.

Cominciamo dal classico annuncio di solo testo, che raggiunge gli utenti quando fanno una ricerca su google: parliamo quindi di una campagna sulla rete “ricerche”. Ecco un esempio:

 

Esistono poi gli annunci legati alla ricerca localizzata, per esempio:

Gli annunci sulla rete Shopping mostrano agli utenti una foto del prodotto con il titolo, il prezzo, il nome del negozio e altre informazioni sul prodotto; gli annunci shopping vetrina, dove un singolo prodotto, se selezionato, si espande per mostrare vari prodotti correlati e le informazioni sul negozio.

 

Gli annunci display compaiono in abbinamento ai siti web o alle app per dispositivi mobili che includono contenuti correlati alla tua attività o agli interessi dei tuoi clienti.

È possibile impostare il target dei tuoi annunci display in base a dati demografici, argomenti, interessi, segmenti di pubblico eccetera.

 

Indispensabile, a questo punto, parlare di remarketing: hai mai notato che se ti soffermi su un sito di vendita, fai un acquisto o visiti una pagina prodotto, quel prodotto e quel marchio ti inseguono nelle ricerche successive? Quello è Il remarketing, il sistema di annunci pubblicitari che ti consente di raggiungere gli utenti che hanno già visitato il tuo sito web in precedenza.

Per esempio, Amazon sta adottando una strategia di remarketing anche sui clienti che hanno visto un prodotto e non l’hanno acquistato. Addirittura, la politica di remarketing ti ricorda che hai messo un prodotto nel carrello senza concludere l’acquisto.

Insomma, google Ads è un potentissimo strumento pubblicitario da usare consapevolmente, valutando con cura ciò che se ne vuole ricavare.

Come funziona Google Ads?

È molto semplice ma è necessario avere ben chiaro cosa e a chi si deve vedere. È necessario scegliere la o le parole chiave per le quali si desidera visualizzare l’annuncio e scegliere dove l’annuncio comparirà.

È anche necessario scegliete il budget totale da assegnare alla campagna e l’importo massimo dell’offerta perché google ADS funziona attraverso un sistema di aste.

La campagna avrà un cosiddetto cpc ovvero un Cost per click: se nessuno cliccherà il tuo annuncio, non pagherai niente, ma non è per questo che fai pubblicità. Per controllare le spese, Google Ads ti offre di determinare il tuo CPC massimo per ogni parola chiave. Pertanto, a seconda del CPC massimo e di quello del mercato, Google determinerà la posizione del tuo annuncio (Premium per i più generosi, Secondary eccetera).

Tuttavia, non è soltanto una questione di prezzo: un annuncio ben scritto e con le giuste parole chiave, che risposa alle query frequenti sull’argomento, ha la possibilità di essere pubblicato in posizione premium anche se l’offerta economica è più bassa di un concorrente più ricco ma meno abile.

Perché usare Google Ads?

Google Ads permette una precisione chirurgica nel raggiungimento del target: puoi decidere il tipo di dispositivo usato dal tuo pubblico, ed elaborare l’annuncio di conseguenza, puoi stabilire i giorni e le ore in cui l’annuncio comparirà, puoi modificare le parole chiave se ti pare di avere pochi risultati, e così via.

Nonostante l’apparente semplicità per usare google ads è necessario comprendere pienamente il concetto di punteggio di qualità quindi investimento, contenuti, concorrenza.

E non dimenticare mai che una buona conoscenza della Seo può aiutarti in un posizionamento naturale, ovviamente dopo molte prove e un periodo di tempo abbastanza lungo da esser preso in considerazione dagli algoritmi di Google.

Insomma, il denaro non basta.

By |2020-06-22T11:46:03+00:00giugno 22nd, 2020|News, World|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
WhatsApp Chatta con noi
Chiama
Dove siamo
PORTFOLIO