La Sentiment analysis, cos’è e come funziona

//La Sentiment analysis, cos’è e come funziona

La Sentiment analysis, cos’è e come funziona

Le informazioni testuali nel mondo possono essere classificate a grandi linee in due tipi principali: fatti e opinioni. I fatti sono espressioni oggettive di entità, eventi e loro proprietà. Le opinioni sono generalmente espressioni soggettive che descrivono i sentimenti, le valutazioni o i sentimenti delle persone verso entità, eventi e le loro proprietà. Il concetto di opinione è molto ampio. In questo capitolo, ci concentriamo solo sulle espressioni di opinione che trasmettono i sentimenti positivi o negativi delle persone. Gran parte della ricerca esistente sull’elaborazione delle informazioni testuali si è concentrata sull’estrazione e il recupero di informazioni fattuali, ad esempio, recupero di informazioni (IR), ricerca sul Web, classificazione del testo, raggruppamento del testo e molte altre attività di estrazione di testo e di elaborazione del linguaggio naturale. Fino a poco tempo fa era stato fatto poco lavoro nell’elaborazione delle opinioni. Tuttavia, le opinioni sono così importanti che ogni volta che dobbiamo prendere una decisione vogliamo ascoltare le opinioni degli altri. Questo non è vero solo per gli individui, ma anche per le organizzazioni. Uno dei motivi principali della mancanza di studio sulle opinioni è il fatto che prima del World Wide Web c’era poco testo disponibile. Prima del Web, quando un individuo aveva bisogno di prendere una decisione, in genere chiedeva opinioni ad amici e famiglie. Quando un’organizzazione voleva trovare le opinioni o i sentimenti del pubblico in generale sui propri prodotti e servizi, ha condotto sondaggi di opinione, sondaggi e focus group. Tuttavia, con il Web, in particolare con la crescita esplosiva dei contenuti generati dagli utenti sul Web negli ultimi anni, il mondo è stato trasformato. Il Web ha cambiato radicalmente il modo in cui le persone esprimono le loro opinioni. Possono ora pubblicare recensioni di prodotti sui siti dei commercianti ed esprimere le loro opinioni su quasi tutto in forum Internet, gruppi di discussione e blog, che sono collettivamente chiamati contenuti generati dagli utenti.  

Il passaparola: una fonte di informazione inesauribile 

Il comportamento del passaparola rappresenta nuove e misurabili fonti di informazione con molte applicazioni pratiche. Ora, se uno vuole acquistare un prodotto, non si limita più a chiedere ai suoi amici e familiari perché ci sono molte recensioni di prodotti sul Web che danno opinioni degli utenti esistenti del prodotto. Per un’azienda, potrebbe non essere più necessario condurre sondaggi, organizzare focus group o impiegare consulenti esterni per trovare le opinioni dei consumatori sui suoi prodotti e su quelli dei suoi concorrenti perché i contenuti generati dagli utenti sul Web possono già fornire loro tali informazioni Tuttavia, trovare fonti di opinione e monitorarle sul Web può ancora essere un compito formidabile perché ci sono un gran numero di fonti diverse e ogni fonte può anche avere un enorme volume di testo suggerito (testo con opinioni o sentimenti). In molti casi, le opinioni sono nascoste in lunghi post e blog. È difficile per un lettore umano trovare fonti pertinenti, estrarre frasi correlate senza opinioni, leggerle, riassumerle e organizzarle in forme utilizzabili. Pertanto, sono necessari sistemi automatizzati di rilevamento e riepilogo delle opinioni. L’analisi dei sentimenti, nota anche come estrazione di opinioni, nasce da questa esigenza. Si tratta di un impegnativo problema di elaborazione del linguaggio naturale o di estrazione di testo. Grazie al suo enorme valore per le applicazioni pratiche, c’è stata una crescita esplosiva sia dell’accademia di ricerca che delle applicazioni nel settore. Attualmente ci sono almeno 20-30 aziende che offrono servizi di analisi del sentiment solo negli Stati Uniti 

Come si classifica la soggettività?  

Innanzitutto, la sentiment analisi è una forma di classificazione del testo. Perciò, classificare un documento supposto come espressione di un’opinione positiva o negativa, e classificare una frase o una parte della frase come soggettiva o oggettiva, e per una frase soggettiva o una parte e classificarla come espressione un’opinione positiva, negativa o neutra.  

Il primo argomento, la classificazione del sentimento comunemente nota a livello di documento, mira a trovare il sentimento generale dell’autore in un testo, ad esempio, data la recensione di un prodotto, si determina se il recensore è positivo o negativo sul prodotto. 

 Il secondo argomento va alle singole frasi per determinare se una frase esprime un’opinione o no e, in tal caso, se l’opinione è positiva o negativa (classificazione del sentiment a livello di frase). 

Ma come funziona questo processo: si tratta di scoprire prima gli obiettivi sui quali le opinioni sono state espresse in una frase e di determinare quindi se le opinioni sono positive, negative o neutre. Gli obiettivi sono gli oggetti e i loro componenti, attributi e caratteristiche. Un oggetto può essere un prodotto, un servizio, una persona, un’organizzazione, un evento, un argomento, ecc. Ad esempio, in una frase di recensione di un prodotto, identifica le caratteristiche del prodotto che sono state commentate dall’osservatore e determina se i commenti sono positivi o negativi. Ad esempio, nella frase “La durata della batteria di questa fotocamera è troppo breve”, il commento è sulla “durata della batteria” dell’oggetto della fotocamera e l’opinione è negativa. Molte applicazioni nella vita reale richiedono questo livello di analisi dettagliata perché per apportare miglioramenti al prodotto è necessario sapere quali componenti e / o caratteristiche del prodotto sono apprezzati o meno dai consumatori. Tali informazioni non vengono scoperte dalla classificazione del sentimento e della soggettività. 

L’analisi del sentimento può anche essere applicata a frasi comparative: la valutazione di un oggetto può essere effettuata sempre, sia una valutazione diretta sia un confronto. La valutazione diretta fornisce opinioni positive o negative sull’oggetto senza menzionare altri oggetti simili. Confronto significa invece confrontare l’oggetto con altri oggetti simili (ad esempio, prodotti concorrenti). Ad esempio, “Questa sigaretta elettronica è modestissima” esprime un’opinione diretta, mentre “Questa sigaretta elettronica X e inferiore alla sigaretta elettronica Y” ” esprime un confronto. Naturalmente è necessario arrivare a un livello più profondo di valutazione, per esempio sulla durata della batteria, la meccanica, il vapore (nel caso delle sigarette elettroniche). 

Come si recuperano le opinioni?  

La ricerca generale sul Web ha avuto così tanto successo sotto molti aspetti, non è difficile immaginare che anche la ricerca per opinione è molto utile.  

Ad esempio, data una parola chiave di ricerca evidentemente oggetto di opinioni, “vaccini” si desidera trovare opinioni positive e negative sulla questione da un motore di ricerca di opinioni. Per tale query, devono essere eseguite due attività:  

  1. recuperare documenti o frasi che sono rilevanti per la query 
  1. identificare e classificare documenti o frasi dai documenti recuperati. La ricerca di opinioni è quindi una combinazione di IR e analisi dei sentimenti (IR = Information retrieval

Il problema dell’analisi dei sentimenti  

L’analisi dei sentimenti o il mining di opinioni è lo studio computazionale delle opinioni, dei sentimenti e delle emozioni espresse nel testo.  

Ora, per esempio, una particolare marca di telefono cellulare è un oggetto. Ha una serie di componenti, ad es. Batteria e schermo, e anche una serie di attributi, ad es. Qualità della voce, dimensioni e peso. Il componente della batteria ha anche il suo insieme di attributi, ad esempio la durata e le dimensioni della batteria. In base a questa definizione, un oggetto può essere rappresentato come un albero, una gerarchia o una tassonomia. La radice dell’albero è l’oggetto stesso. Ogni nodo non radice è un componente o un sottocomponente dell’oggetto. Ogni collegamento è a parte. Ogni nodo è anche associato a un insieme di attributi o proprietà. Un’opinione può essere espressa su qualsiasi nodo e qualsiasi attributo del nodo, per esempio sul telefono cellulare stesso (il nodo radice), o su uno dei suoi attributi.  

E’ facile capire la complessità di questo tipo di gerarchizzazione e di analisi. Se volete fare una prova, vi segnaliamo, per esempio, i seguenti indirizzi: 

https://brand24.com/ai-driven-sentiment-analysis/?adgr=txt-top-i-sentiment_tools&msclkid=b0b29a45bbfb133c2289fb54a5c72826&utm_source=bing&utm_medium=cpc&utm_campaign=%5BTXT%5D%20Top-I&utm_term=%2Bsentiment%20%2Banalysis%20%2Btools&utm_content=Sentiment%20tools

https://awario.com/blog/sentiment-analysis-tools/

By |2021-09-13T15:47:35+02:00Agosto 16th, 2021|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
WhatsApp Chatta con noi
Chiama
Dove siamo
PORTFOLIO