Lockdown: chi si è arricchito. Al top i tecnologici

/, World/Lockdown: chi si è arricchito. Al top i tecnologici

Lockdown: chi si è arricchito. Al top i tecnologici

 In un articolo di alcuni mesi fa, il giornalista Robert Frank ha posto l’accento su un particolare del lockdown che può essere sfuggito all’uomo comune ma non è certo sfuggito alle borse mondiali e cioè che il Covid ha fatto malissimo a moltissimi e benissimo a pochissimi. 

E non perché non si sono ammalati, e va già bene così, ma perché la chiusura dei negozi, l’isolamento in casa, la depressione, la solitudine hanno fatto salire alle stele i consumi possibili. 

Siamo consumisti, non c’è dubbio. Siamo stati allevati per essere consumatori e se non consumiamo stiamo male, ci sentiamo privati di qualcosa, come se subissimo una grande ingiustizia. Chi più, chi meno, secondo le diverse possibilità, ha arricchito quei pochissimi che, con grande lungimiranza forniscono servizi a distanza. E non si parla solo di Amazon, com’è normale, ma di Sky, della Disney, dei social di internet, dei servizi di spedizioni, del delivery food, specialmente delle grandi catene fast-food. 

Insomma, mentre c’è chi piange, chiuso in casa dal lockdown, c’è chi conta soldi. E vediamo un po’ di chi si tratta. 

È dato di fatto che i miliardari americani si sono arricchiti di 434 miliardi di dollari durante la prima fase della pandemia tra metà marzo e metà maggio. 

Jeff Bezos di Amazon e Mark Zuckerberg di Facebook hanno avuto i maggiori guadagni. Bezos ha aggiunto alla sua già considerevole ricchezza 34,6 miliardi di dollari mentre Zuckerberg si è dovuto accontentare di 25 miliardi di dollari, secondo il rapporto di Americans for Tax Fairness e del Programma per la disuguaglianza dell’Institute for Policy Studies. 

Il rapporto si basa sui dati di Forbes per gli oltre 600 miliardari americani tra il 18 marzo, quando la maggior parte degli stati americani era in lockdown, e il 19 maggio. 

Una riflessione è indispensabile: che la pandemia di coronavirus ha arricchito le aziende più strutturate, più tecnologicamente avanzate e multichannell, mentre i lavoratori hanno subito la peggior botta (e sì che di botte, nei decenni, ne hanno preso) della loro intera storia lavorativa. 

 

Piramide di miliardi: ecco tutti i nomi

Secondo il rapporto, il patrimonio netto dei miliardari americani è cresciuto del 15% durante il periodo dei due mesi, da 2.948 trilioni di dollari a 3.382 trilioni dollari. Naturalmente, in cima alla piramide stanno i multimiliardari di sempre: i sei Paperoni d’Oltreoceano sono quindi Bezos di Amazon, Bill Gates di Microsoft, Zuckerberg di Facebook, Warren Buffett e Larry Ellison di Oracle, che hanno incrementato le loro ricchezze combinate di 76 miliardi dollari. A luglio il giovane Elon Musk, AD di Tesla, ha visto crescere in modo repentino la sua fortuna di ben 6,1 miliardi di dollari quando venerdì 10 luglio il titolo della casa automobilistica ha registrato un balzo dell’11%: in quel momento era dato come l’uomo più ricco del mondo.Zuckerberg era molto indietro, con un aumento del 46% nei due mesi, corrispondenti a 80 miliardi di dollari. La ricchezza di Bezos è aumentata del 31%, a 147 miliardi di dollari. 

 

Multimiliardi? A lei e famiglia

Anche l’ex moglie di Bezos, MacKenzie Bezos, che ha ricevuto azioni di Amazon durante il divorzio, ha visto la sua ricchezza aumentare di un terzo, raggiungendo i 48 miliardi di dollari. 

Tuttavia, poiché la sequenza temporale dello studio cattura gli alti e i bassi del mercato azionario, un rapido rimbalzo crea un’immagine un po’ più ottimistica per i miliardari rispetto all’intero anno. Per esempio, nell’anno complessivo, la ricchezza di Buffett è diminuita di 20 miliardi, secondo il Bloomberg Billionaire’s Index, mentre quella di Gates è diminuita di 4,3 miliardi. Per l’anno, Jeff Bezos ha guadagnato 35,5 miliardi mentre Zuckerberg è aumentato di 9 miliardi. 

Naturalmente perdenti tutti i Grandi legati al turismo, ai viaggi, all’ospitalità e al commercio al dettaglio. E a negozi sbarrati, Amazon ha contrapposto la più aggressiva campagna pubblicitaria di sempre. Come Sky, d’altra parte. Per contro, Ralph Lauren ha visto la sua ricchezza diminuire di  100 milioni di dollari (capitale totale 5,6 miliardi), mentre l’albergatore John Pritzker ha visto la sua ricchezza scendere di 34 milioni di dollari. 

Una nota di costume: Elon Musk è al quarto matrimonio (di solito durano due anni, con una punta di otto anni per la prima moglie). È vero che nel 2020 è diventato padre ma figli ne aveva già sei e non sono sembrati sinonimo di durata. Finito il lockdown, gli aerei per la California costeranno pochissimo: vale la pena di dare un’occhiata a come vanno le cose con la compagna Grimes. 

 

 

 

By |2020-12-21T10:14:55+00:00dicembre 28th, 2020|News, World|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
WhatsApp Chatta con noi
Chiama
Dove siamo
PORTFOLIO