Master per diventare influencer: cosa ne pensiamo

/, News, Photo, Videos, World/Master per diventare influencer: cosa ne pensiamo

Master per diventare influencer: cosa ne pensiamo

Master per diventare Influencer: cosa ne pensiamo. Esiste davvero la possibilità di imparare ad essere famosi oppure esistono doti intrinseche che un utilizzatore dei social può usare per attrarre e influenzare i comportamenti altrui? Ma, prima di tutto, chi è un influencer? Secondo l’accezione attuale, un personaggio reso noto dalla televisione (vedi, per esempio, i vari tronisti di Uomini e Donne, Beatrice Valli e Martina Luchena, per fare due nomi), oppure molto noto nella sua professione, come Enrico Mentana per il giornalismo, Selvaggia Lucarelli per il gossip e, recentemente, anche per le sue posizioni politiche, oppure uno scienziato famoso, come per esempio l’immunologo professor Burioni, che sta facendo una rapida carriera come blastatore sui social. Dimostrando umorismo e preparazione anche come comunicatore. È sicuramente un influencer Salvatore Aranzulla, per le sue conoscenze nel campo informatico, o David Puente, come cacciatore di bufale. Sembra quindi che glì influencer siano pressappoco divisi in due categorie: chi è noto per essere noto, e quindi per essere stato in televisione, e chi è noto per meriti propri. Poi ci sono casi ibridi, come quello di Chiara Ferragni, una delle prime vere e proprie fashion blogger, poi diventata influencer a livello mondiale. Probabilmente, la sua principale dote è stata l’intuito, unito, s’intende, ad una conoscenza approfondita, e ad approfondite conoscenze, nel mondo fashion.

Corsi e Master per Influencer: cosa si impara?

Proprio a questo riguardo, abbiamo approfondito i programmi di quattro master o corsi per influencer, per capire quali promesse fanno e che cosa si studia. L’Università Autonoma di Madrid (UAM), all’interno della Escuela de Inteligencia Economica, con la collaborazione di Ibiza Fashion Week, è stata la prima a proporre il corso di laurea Intelligence Influencers: Fashion and Beauty. Il corso nasce per ripensare al marketing in modo social, per adeguarsi alle tendenze degli ultimi dieci anni. Se le aziende diventano attente al buzz sui social, un’azienda social oriented, e lo stanno diventando tutte, per non parlare delle start up, è ovviamente necessario creare professionisti che sappiano ascoltare i social network e trarne nuove politiche di marketing. L’università spagnola offre lezioni in presenza via streaming per un totale di 160 ore, prenderà il via il 26 ottobre prossimo e affronterà argomenti come psicologia della moda, comunicazione e creatività. Pare che i docenti saranno personaggi di chiara fama ma non si sano i nomi. Direttore onorario sarà la stilista Agatha Ruiz de la Prada.

I Master per diventare influencer in Italia: E-Campus

Molto più dettagliato il programma già esposto dall’università telematica E-Campus, che si articolerà in otto week end. In otto settimane, quindi, le lezioni approfondiranno il Linguaggio dei Nuovi Media, la Psicologia della Comunicazione e dei Rapporti Interpersonali , le Tecniche della Comunicazione visiva, della fotografia e del fotoritocco, i fondamenti del web design base, Regia & Video Storytelling, Digital Tranformation del marketing e  tecniche di social marketing tra B2B e B2C. Infine, i temi del Diritto dell’Informazione e della Comunicazione oltre a insegnamenti di tipo economico, cioè come fare Business Plan ed Economia delle Imprese di Start Up. Si tratta indubbiamente di un programma ambizioso e i week end certamente ricchi di informazioni e, probabilmente, di prove sul campo. Resta il dubbio che materie che necessitano di approfondimento, specialmente quelle tecniche, possano essere toccate un po’ troppo a volo d’uccello e sarebbe interessante sapere se il corso prevede studio a casa, esami intermedi eccetera.

Master per diventare influencer in Italia: Orizzonte Docenti

L’Università telematica Orizzonte Docenti, Facoltà di Giurisprudenza offre invece un Corso di Laurea Triennale in “Scienze della Comunicazione – curriculum Influencer”. Il piano di studi non si discosta molto da quello di una laurea in Comunicazione e new media, specialmente nei primi due anni, mentre l’ultimo anno è dedicato specificamente a Linguaggi Dei Nuovi Media, Etica Della Comunicazione, seconda lingua, Laboratorio di scrittura istituzionale e pubblicitaria, laboratorio di lettura dell’immagine, laboratorio di scrittura più tirocini formativi e di orientamento. Sono previsti numerosi esami intermedi e una prova finale. Sembra evidente un taglio prettamente universitario del master, con crediti formativi, step di verifica e, presumibilmente, tesi finale

Il corso Easy Academy

Easy Academy Bologna, ente accreditato in Emilia-Romagna e Lazio propone invece un breve ma intenso corso da BLOGGER E INFLUENCER PROFESSIONISTA, già lanciato nel 2019. Alcuni dei destinatari possono vincere la borsa di studio a copertura totale del costo.  Il corso presenta come obiettivo trasformare gli studenti in Influencer professionisti attraverso l’acquisizione dei segreti della comunicazione strategica, i retroscena delle webstar e la macchina organizzativa. A tutti gli studenti è offerto uno stage. La durata prevista fra lezioni in aula e laboratori è di 340 ore. molte le materie, orientate specialmente alla scrittura seo, e al sem, alla web reputation, all’informazione di crisi, ai social media, alla multicanalità, alla creazione di blog tematici, eccetera. Più specialistico di quello presentato dall’università citata in precedenza e, anche questo, condensato in circa quattro mesi. Ai partecipanti verrà rilasciato un certificato di partecipazione riconosciuto dall’Ente di formazione accreditato COM2 srl. con la qualifica di Manager degli eventi, del turismo e dei beni culturali 4.0. Il prezzo? Settemila euro.

La strada più breve (ed economica): il videocorso

Esistono poi alcuni videocorsi, come quello organizzato da Ddfinfluenceragency.com, del costo di a 300 euro, al momento scontati a 97. L’agenzia dichiara di essere l’unica in Italia che, oltre a gestire alcuni fra gli influencer più famosi d’Italia, ne crea ogni anno alcuni da ZERO scegliendo i migliori talenti usciti dai loro corsi. Le lezioni sono 40, registrate, e promettono di insegnare le strategie per aumentare i propri follower, come attrarre le aziende e iniziare a guadagnare soldi collaborando, come fare foto perfette (anche con lo smartphone), come realizzare contenuti perfetti, quali hashtag usare per finire in popular page. Tutto sommato, per 90 euro, varrebbe la pena di provare.

In conclusione: cosa ne pensiamo?

Ma torniamo alla domanda iniziale: si può imparare ad essere un influencer? Certo, ci sono abilità comunicative e informatiche da acquisire, e si possono imparare, ma se gli influencer arrivati sono, tutto sommato, pochi, rispetto a chi aspira, non sarà che, nonostante le conoscenze, l’influencer deve avere qualcosa da dire, di nuovo, di originale e del tutto diverso da tutti gli altri? Queste scuole preparano sicuramente ottimi comunicatori per i social media, eccellenti social media manager e social media marketers; anche dei content writer, se alla base ci sono già buone doti di scrittura e, logicamente, una conoscenza perfetta della lingua italiana e anni e anni di letture. Ma diventeranno influencer?

Restiamo con il nostro dubbio.

By |2020-01-29T09:38:48+00:00gennaio 29th, 2020|Design, News, Photo, Videos, World|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
WhatsApp Chatta con noi
Chiama
Dove siamo
PORTFOLIO